Vitamine

Pubblicato il da Alessandro Venditti

Oltre l'apporto di carboidrati, grassi e proteine, il nostro corpo per mantenersi sano ha bisogno di altre sostanze che autonomamente non è in grado di produrre. Parliamo, in questo articolo, delle vitamine.

Le vitamine, presenti in svariati cibi, hanno natura complessa ed hanno una importanza cruciale, nonostante agiscano in dosi limitate.

La loro carenza nel nostro corpo potrebbe instaurare fenomeni quali l'avitaminosi o la ipovitaminosi.

Si distinguono in due gruppi: le idrosolubili, cioè solubili nell'acqua, sono quelle del complesso B (B1, B2, B6, B12), acido folico, vitamina H, acido pantoteico, Colina, vitamine PP e C; le liposolubili, cioè solubili nei grassi, sono le vitamine A, D, E, K, F.

La prova, ottenuta tramite sperimentazione, dell'esistenza di elementi dietetici accessori è datata 1881: si dimostrò, infatti, che topi alimentati solamente con proteine, grassi, carboidrati e sali inorganici vedevano arrestare il proprio processo di accrescimento; invece, nel momento in cui all'alimentazione veniva aggiunta una certa quantità di latte si tornava ad una situazione di normalità.

Nel 1897, Christiaan Eijkman, indusse nei pulcini una malattia, il beri-beri, dovuta alla carenza di vitamina B1, alimentandoli unicamente con riso brillato.

La malattia regrediva se trattata con pula di riso: lo stesso Eijkman nel 1906, identificò il fattore dietetico contenuto nella pula; successivamente fu isolato da Funk nel 1911 e, poichè conteneva un gruppo amminico, quest'ultimo la chiamò 'amina della vita', da cui vitamina.

Le principali vitamine sono:

Vitamina C: contenuta nel succo degli agrumi, nei peperoni, pomodori, cetrioli, ecc;

Vitamina B1: presente nel germe dei cereali, nel lievito e nei tessuti animali e vegetali;

Vitamine B2 e B6: la prima presente nelle verdure fresche e nel tessuto muscolare e adiposo degli animali, mentre la seconda è sintetizzata dai microorganismi dell'intestino degli animali e dell'uomo;

Vitamina PP: presente in tutti gli alimenti, esclusi i grassi;

Acido folico: presente nelle foglie dei vegetali verdi;

Vitamina B12: contenuta negli alimenti di origine animale;

Vitamina A: presente negli oli di fegato di pesce, nelle uova, nel latte, ecc;

Vitamina D: ha azione antirachitica e si assimila grazie all'esposizione solare o attraverso la dieta;

Vitamina E: il suo apporto alla dieta è fornito tramite verdure fresche, uova, latte, fegato e carni;

Vitamina K: le cui fonti principali sono legumi verdi, spinaci, cavoli;

Vitamina F: contenuta negli oli vegetali, arachidi, noci, mandorle, pesci.

frutta
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post