The Ultimate Collection: recensione del CD di Barbra Streisand

Pubblicato il da Alessandro Venditti

'The Ultimate collection' (2010) è una raccolta di importanti brani che intende ripercorrere tappe significative della carriera della famosa cantante e attrice americana.

Recensione

Apre le danze della collection il celeberrimo pezzo 'Woman in Love', estratto dall'album Guilty del 1980 e scritto da Barry, Robin e Maurice Gibb (ossia i Bee Gees); segue Evergreen (Love theme from A star is born) rilassante pop song, facente parte della colonna sonora del film A star is born, del 1976, scritta ed eseguita dalla Streisand: i testi sono di Paul Williams.

The Way We Were, terzo brano in scaletta, scritto da Alan e Marilyn Bergman e parte della colonna sonora del film omonimo del 1974 (interpretato dalla Streisand e da Robert Redford) vinse anche il Golden Globe.

You don't bring me flowers, delicato brano pop, è cantato in duetto con Neil Diamond.

Segue la famosa Guilty, appartenente all'omonimo album del 1980 e scritta dai Bee Gees: un pezzo molto bello, eseguito dal vivo anche in duetto con Barry Gibb.

Si prosegue con l'intensa No more tears (Enough is Enough) del 1979, riuscita collaborazione con Donna Summer.

Don't rain on my parade è una canzone popolare tratta dal musical Funny Girl del 1964: Barbra ha cantato questa song dal vivo in molte occasioni.

Memory, inclusa nel long playing Memories del 1981, è un tuffo nei ricordi.

'Papa, can you hear me?'(1983): una performance di Barbra Streisand per il film Yentel.

As if we never say goodbye, del 1993, è tratta dal musical Sunset Boulevard di Andrew Lloyd Webber.

In Tell Him, del 1997, la Streisand duetta con Celine Dion in una delicata pop song, mentre in Stranger in a strange land (2005) la ritroviamo nuovamente in coppia con Barry Gibb, per un riuscito 'connubio'.

Seguono I've dreamed of you, del 1999, Send in the clowns del 2000 e People: quest'ultimo un pezzo popolare scritto dal compositore Jule Styne e dal paroliere Bob Merrill per il già citato musical Funny Girl.

Dai toni quasi onirici è Smile; 'In The Wee Small Hours of the Morning' viaggia invece su atmosfere vagamente jazz ed è tratto dal CD Love is the Answer del 2009.

Chiude la collection Somewhere, struggente esecuzione di Barbra del 1985.

Conclusioni

Una raccolta di brani che, oltre ad evidenziare momenti importanti della carriera musicale della Streisand, sottolinea anche le sue molteplici collaborazioni artistiche e il suo legame con il mondo cinematografico e quello del musical.

Streisand
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post